Medicina rigenerativa e prodotti biologici

Il convegno si focalizzerà sul potenziale impiego di prodotti biologici, pharmacy ovvero sostanze di origine naturale, order sia isolate dal paziente stesso, cheap che da altra fonte biologica,
come ad esempio la fibroina della seta.

La prima sessione riguarderà l’impiego clinico dei lisati piastrinici che negli ultimi anni sono stati ampliamente utilizzati in medicina clinica, grazie alla scarsa invasività necessaria per il prelievo e alla facilità di allestimento. Se il successo nell’impiego dei lisati piastrinici nel
trattamento delle ulcere cutanee è ormai noto, la loro efficacia nel trattamento di altri danni tissutali non è stata ancora sufficientemente dimostrata. Durante questa giornata di studio i relatori illustreranno i risultati ottenuti dall’applicazione dei lisati piastrinici per il trattamento dei tessuti molli e nel campo dell’ortopedia.

Durante la seconda sessione, l’attenzione sarà focalizzata sui dati inerenti l’uso di due biomateriali di origine biologica: la fibroina e l’osso demineralizzato. La fibroina è una proteina di origine naturale derivata dalla seta, che ha avuto un largo impiego in ambito medico in quanto caratterizzata da un’elevata biocompatibilità. Tale sostanza viene
comunemente utilizzata nella produzione di scaffold poiché, attraverso processi chimici ben definiti è possibile modificarne la struttura e le proprietà meccaniche. Gli scaffold a base di fibroina sono stati anche utilizzati con successo nel trattamento di lesioni cutanee e nel campo dell’ingegneria tissutale per favorire la rigenerazione ossea, cartilaginea,
e delle strutture teno-legamentose. Trovano largo impiego in ortopedia anche i biomateriali derivati da osso di origine umana o animale. Questi composti sono in grado di favorire la guarigione ossea tramite un processo di osteo-induzione e/o osteo-conduzione, inoltre possono essere utilizzati da soli o in associazione con le cellule staminali. Tra i
prodotti di tale natura si riconosce la matrice ossea demineralizzata umana. I relatori illustreranno il relativo stato dell’arte e le potenziali applicazioni future di questi materiali naturali, sia in medicina veterinaria, che umana.

Infine, nella terza sessione verranno illustrati i risultati raggiunti grazie all’impiego dei concentrati midollari. Questi ultimi trovano ampia diffusione grazie alla possibilità di isolare le cellule mesenchimali presenti nel midollo osseo e di reimpiantarle nel paziente in un unico
atto chirurgico, definito” single step procedures”. I relatori coinvolti faranno il punto sulle applicazioni, le aspettative, le prospettive e le problematiche inerenti l’impiego dei concentrati midollari in ambito ortopedico e maxillo-facciale.

SCARICA la brochure con il programma e la modalità di partecipazione

Brescia 14 ottobre IZSLER AICCGISM
Filename: brescia-14-ottobre-izsler-aiccgism.pdf
Dimensione: 293 KB

Print Friendly, PDF & Email