Chi siamo

Nel 1980 si riuni' a Bologna il Comitato Promotore della Italian Branch (IB) della "European Tissue Culture Society" (ETCS). Questo Comitato elesse il primo Consiglio Direttivo affidando al Prof. O.M. Olivo la presidenza. Dal 1983 al 1986 il Consiglio Direttivo della IB dell'ETCS fu presieduto dal Prof. G. Astaldi. Nel 1987 si giunse alla costituzione legale dell' Associazione Italiana di Colture Cellulari (AICC) della quale il Prof. Astaldi, infaticabile promotore dell'iniziativa, assunse la presidenza fino al 1989. Nei due quadrienni successivi sono stati eletti Presidenti dell'Associazione le Prof.sse G. Zupi e M.A. Brunelli.

Le finalita' dell'Associazione sono precisate dall'art. 2 dello Statuto che cosi' recita:
L'Associazione ha per scopo di promuovere lo studio e l'applicazione della coltura in vitro per lo sviluppo della ricerca biomedica mediante incontri scientifici, pubblicazioni, addestramento nelle tecniche della coltura in vitro, scambio di ricercatori ed informazioni tra gli Istituti di Ricerca. Essa, pertanto, deve intendersi indirizzata all'esclusivo perseguimento di finalita' di solidarieta' sociale, formazione e istruzione. Essa non esercita attivita' commerciale e non ha scopo di lucro.

In considerazione di tali finalita' e caratteristiche, lo Statuto dell'Associazione e' stato recentemente modificato in modo da adeguarlo alle disposizioni del D.L. 04/12/97 n. 460 che ha riordinato la disciplina tributaria degli enti non commerciali e delle organizzazioni non lucrative di utilita' sociale . In seguito a tali modifiche, l'attuale denominazione dell'Associazione prevista dal vigente Statuto e' la seguente:

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI COLTURE CELLULARI
Nuove tecnologie a confronto
o con denominazione abbreviata:AICC

Print Friendly, PDF & Email